Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : L' en@gastr@profumiera
  • L' en@gastr@profumiera
  • : blog made in Italy: dalla cucina all'artigianato , alla moda ... ai profumi! un giro attorno alla bella Italia
  • Contatti

Profilo

  • l' en@gastr@profumiera
  • interesse per tutto ciò che di bello e buono c'è in Italia: l'artigianato.
Arte,  enogastronomia, giovani stilisti, sarti, produttori di essenze, biologico, eco sostenibile, biodiversità ..., piante, fiori, tessuti, design,hotellerie,
  • interesse per tutto ciò che di bello e buono c'è in Italia: l'artigianato. Arte, enogastronomia, giovani stilisti, sarti, produttori di essenze, biologico, eco sostenibile, biodiversità ..., piante, fiori, tessuti, design,hotellerie,

Testo Libero

Cerca

Archivi

11 luglio 2012 3 11 /07 /luglio /2012 11:46

Alexandra Balahoutis 38 anni psiconaso

di Micol Passariello
Uno strano, invisibile profumo colpiva i sensi". È da questo verso dell'Antonio e Cleopatra di Shakespeare che arriva il nome della sua linea di fragranze, Strange Invisible Perfumes. Tutto il resto è frutto della creatività di Alexandra Balahoutis, naso di professione che produce eau de toilette con sostanze naturali, a immagine e somiglianza di chi le indossa, perché basate su un'attenta analisi psicologica del cliente. Come decide la fragranza per una persona? Dopo una lunga conversazione, durante la quale cerco di capire le sfumature del suo carattere. Ho creato un format con domande che guidano a un'analisi psicologica mirata per capire i maggiori tratti della sua personalità, i pregi, i difetti. Una parte fondamentale è la scoperta delle sue preferenze su tè, caffè, vino e spezie. Un gruppo di domande è, infine, sulla stagione preferita, i gusti artistici, i film e i libri che più ha amato. Come le trasforma in profumo? Come un'invisibile story board, gli elementi raccolti diventano le tracce su cui scrivere le note dell'essenza. A intervista conclusa, comunque, testo sul cliente una serie di essenze botaniche e controllo come reagiscono sulla sua pelle. È una sorta di degustazione importante per individuare le giuste note per la persona. Perché ha deciso di puntare sul naturale? Le essenze botaniche offrono molte più possibilità delle sostanze chimiche. Creare profumi con agenti chimici sintetici fa perdere tutta l'unicità di un profumo. La sua preziosità è proprio nell'essere la sintesi di elementi rari. Le mie fragranze sono create con elementi organici, attraverso essenze hydro-distillate e biodinamiche. Come ha cominciato? Mi sono avvicinata a questo mondo per hobby, collezionando essenze: tutte quelle di cui m'innamoravo erano naturali. Le sentivo ipnotiche, enigmatiche, sensuali. Mi piaceva scoprire come si trasformavano unendole ad altre, e come si può dare vita a nuovi universi olfattivi. Quindi ho studiato profumeria botanica per quattro anni. Qual è il suo primo ricordo olfattivo? Sono più d'uno. L'odore dei mango maturi che cadevano dall'albero della casa di mio padre a Miami. Il profumo che portava sempre mia madre alle rose e violette. Le note pungenti degli eucalipto sulle colline di Hollywood. Ma anche gli aromi che respiravo l'estate nelle vacanze in Grecia. Questi odori, impressi nella mia memoria, mi hanno influenzato incredibilmente nel mio lavoro. Se lei fosse un profumo... Sarei Galatea: è un'essenza dal carattere etereo e sensuale che ho creato per me. Esprime l'amore per la professione che faccio. Alexandra Balahoutis Figlia di produttori cinematografici, è cresciuta a Los Angeles e Hollywood. È pioniera del settore green-fragrance, lavora solo con sostanze naturali, preferibilmente biologiche. Ha un negozio/studio a Venice, California. La sua linea Strange Invisible Perfumes di fraganze ready to wear è da poco in vendita da Barneys a New York

Condividi post

Repost 0
Published by danielacorrente l' en@gastr@profumiera - in profumi biodinamici
scrivi un commento

commenti