Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : L' en@gastr@profumiera
  • L' en@gastr@profumiera
  • : blog made in Italy: dalla cucina all'artigianato , alla moda ... ai profumi! un giro attorno alla bella Italia
  • Contatti

Profilo

  • l' en@gastr@profumiera
  • interesse per tutto ciò che di bello e buono c'è in Italia: l'artigianato.
Arte,  enogastronomia, giovani stilisti, sarti, produttori di essenze, biologico, eco sostenibile, biodiversità ..., piante, fiori, tessuti, design,hotellerie,
  • interesse per tutto ciò che di bello e buono c'è in Italia: l'artigianato. Arte, enogastronomia, giovani stilisti, sarti, produttori di essenze, biologico, eco sostenibile, biodiversità ..., piante, fiori, tessuti, design,hotellerie,

Testo Libero

Cerca

Archivi

8 aprile 2012 7 08 /04 /aprile /2012 19:41

IMG02678-20120408-1350.jpgPastiera con fragole

 RICETTA DI ZIA GIO

 

pasta frolla

ripieno di ricotta

grano cotto

zucchero

uova

scorza di limone e arancia

tempi di cottura 1 ora a 160°.

 

__________________________________ 

RICETTA NAPOLETANA 

La pastiera doc delle sorelle Spoleto

Ancora una esecuzione tradizionale in una delle trattorie più antiche della città.

 

Ingredienti e procedimento:

per la pasta frolla: ½ kg farina; 200 gr. zucchero;100 gr. burro; 2 uova intere; 1 bustina Pan degli Angeli; 1 pizzico di sale; 1 bustina vanillina

lavorazione pasta frolla: disporre la farina a fontana, al centro le uova battute, il burro sciolto, zucchero, sale, vanillina e Pan degli Angeli. Cominciate ad impastare tirando la farina verso l’interno ( a parte tenete una tazza d’acqua tiepida da aggiungere poco a poco se necessario).Dovrete ottenere un impasto morbido, per verificare la riuscita formate un panetto compatto, tagliatelo a metà, se all’interno sono presenti occhiature, il gioco è fatto. Richiudete l’impasto e tenetelo da parte in luogo fresco.

 

Per il grano: 1 confezione di grano Chirico, ½ lt. di latte, 1 cucchiaio di burro, 1 pizzico di sale. In una pentola ampia mettete a cuocere il grano con gli ingredienti di cui sopra e lasciatelo raffreddare. Deve risultare un composto abbastanza consistente.

Per la farcia di ricotta: ½ kg. di ricotta, 6 uova, ½ kg di zucchero, 1 bottiglina di acqua millefiori, 1 cucchiaino scarso di cannella, 150 gr. di canditi misti, zucchero a velo q.b. . In una grande zuppiera, passate la ricotta con lo schiacciapatate, aggiungete il grano, lavorate separatamente le uova: i tuorli battuti e l’albume montato energicamente a neve in modo che una forchetta immersa rimanga diritta; aggiungete gli altri ingredienti di cui sopra con i canditi tagliati a cubetti e lavorate energicamente;

Assemblaggio: prendete una teglia da forno tonda di media altezza, ungetela con burro e farina, con il mattarello formate un disco di pasta frolla e sistematelo nella teglia; adagiate poi uniformemente l’impasto e con la pasta frolla rimanente, utilizzando l’apposita rondella zigrinata, formate delle strisce lunghe quanto il diametro della teglia, che andrete ad adagiare incrociate sull’impasto. Pre riscaldate il forno ed infornate a 160° lasciando cuocere per circa un ora e mezza. Una volta raggiunta la doratura della foto, riponete la teglia nel vano inferiore del forno perché la pastiera si asciughi. Per la giusta umidità, vale la prova dello stuzzicadenti, che affondato nella pastiera, deve riemergere quasi del tutto asciutto. A Napoli, la pastiera ( o meglio, le pastiere, vista l’usanza di scambiarsela tra famiglie e provare le ricette di tutti per poi discuterne all’infinito) si prepara almeno un giorno prima della festa, perché dopo aver riposato nel forno, deve asciugarsi ( arrepusare) a temperatura ambiente per altre 24 ore. Servite con una spolverata di zucchero a velo.

 

 

Condividi post

Repost 0
Published by danielacorrente - in cucina
scrivi un commento

commenti